F1 2011: Lewis Hamilton vs Sebastian Vettel, McLaren e Red Bull si contendono il Mondiale

F1 2011 – Con la vittoria al Gp della Cina Lewis Hamilton ha avuto il gran merito di riaprire il Mondiale 2011 di Formula1 che sembrava ormai destinato ad un monologo Red Bull. E invece le McLaren lanciano un evidente segnale di sfida alla scuderia austriaca che a fine gara non piò che congratularsi con il pilota inglese.

Mossa vincente della Freccia d’argento è stata la scelta di effettuare tre pit-stop anzichè due, come il rivale Sebastian Vettel, che negli ultimi giri ha dovuto subire il sorpasso del vincitore per una differenza di usura degli pneumatici, e come le Ferrari che hanno optato per due sole soste rivelatesi poi fatali.

E il driver britannico della McLaren può così godersi il primo gradino del podio di questa stagione automobilistica, una vittoria incredibile se si pensa che la monoposto aveva problemi di accensione sei minuti prima del Gran Premio e che i meccanici l’hanno sistemata sulla griglia di partenza. Si potrebbe dire un miracolo o “Qualcosa del genere, ma del resto non è il primo che fanno quest´anno. Dopo gli ultimi test a Barcellona avevamo un pacchetto aerodinamico che non funzionava e l´affidabilità della macchina era un disastro. I ragazzi si sono messi al lavoro e in un paio di settimane hanno messo insieme la macchina che avete visto oggi. A me sembrava già incredibile che avessero fatto in tempo a portarla a Melbourne. E invece…»

Sul proseguimento del Mondiale e circa la sfida con Red Bull, Lewis Hamilton tende a restare coi piedi ben saldi a terra: “Bisogna vedere. Loro sono velocissimi. Noi sul passo di gara ci siamo quasi. Ma in qualifica, che poi è la prestazione pura, no. C´è ancora molto da fare. Però ci stiamo lavorando. Giorno e notte, con cuore e cervello. Ma fino a che non li avremo raggiunti dovremo continuare a fare come oggi, non sbagliare nulla ed essere migliori di loro in tutto”.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here