Nautica: cantieri navali italiani nel mirino cinese, cordata asiatica acquista marchio Admiral

NAUTICA – Prima è arrivato il colosso dell’alluminio Wantong che attraverso la sua società Millennium Marine ha acquistato all’asta i cantieri navali Dalla Pietà di Venezia (per 3,5 milioni di euro). Poi nel mirino cinese sono finiti i cantieri navali di Lavagna (e il prestigioso marchio Admiral) acquistati da una cordata di Qingdao per 13,1 milioni («eravamo disposti a pagare anche di più» aveva ammesso al momento dell’acquisto l’amministratore delegato di Nauticstar Marine). Il rischio è che messo in ginocchio dalla crisi il settore nautico perda la sua leadership nel mondo. E che diventi facile preda di gruppi stranieri (in primis asiatici) pronti a rilevare sottocosto marchi di prestigio internazionale.

A lanciare l’allarme è Maurizio Romiti: «Dobbiamo guardare al futuro poggiando i piedi su quanto di buono nel settore ancora c’è e può esser fatto valere in campo internazionale».

Fonte: Corriere.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here