AUTO ELETTRICHE – La capitale tedesca sembra voler fare sul serio in materia di auto elettriche. Berlino si appresta a diventare la capitale dei veicoli ecologici di tutta Europa, fissando il raggiungimento di questo obiettivo verde entro l’anno 2020.

Di qui al 2020 il governo della città-Stato, il governatore socialdemocratico Klaus Wowereit, vuole che almeno centomila delle auto con cui i berlinesi vanno al lavoro, portano i figli a scuola o scorrazzano per discoteche o nelle gite del weekend siano alimentate con energia elettrica.

Il piano è ambizioso, e conta sull´appoggio del governo federale, sugli investimenti nelle nuove tecnologie, sullo sponsoring dei grandi dell´auto. Non importa che Angela Merkel guidi il centrodestra nazionale e “Wowi” governi insieme alla sinistra radicale: il trend dell´ambiente è bipartisan. “Berlino elettrizza“, è lo slogan, un chiaro gioco di parole tra la sfida dell´auto elettrica e il fascino della capitale. Lo stratega è Gernot Lobenberg della Agentur fuer Elektromobilitaet della città-Stato. Fondi pubblici per 80 milioni di euro sono il primo passo. Nel quadro del piano federale: tra nove anni, la Germania vuole avere almeno un milione d´auto elettriche in circolazione.

Il governo tedesco sta già pensando a degli incentivi per chi attrezza il proprio garage con prese di corrente adeguate, mostrando di voler realmetne aspirare al ruolo di capitale verde europea.

Redazione