Motomondiale 2011: Jorge Lorenzo e Yamaha insidiano i sogni Honda “La bestia che è in me si è risvegliata”

MOTOMONDIALE 2011 – Il pilota Yamaha e campione del mondo in carica, Jorge Lorenzo, è stato l’unico a riuscire a contrastare la potenza delle Honda di Stoner e Pedrosa, inframezzandosi tra i due sul podio di Losail, in Qatar. Quasi non ci sperava il driver iridato, ritenendo la gara di domenica scorsa tra le migliori della sua carriera. Segno che anche per lui non sarà facile, in questo Mondiale, stare dietro alle moto giapponesi.

Anche se ha tagliato il traguardo sul secondo gradino del podio, Lorenzo sa che il livello di competizione del Motomondiale 2011 è alto e sarà dura riconfermarsi numero 1. Intanto si gode la piccola impresa, nell’aver dato filo da torcere alla moto più forte del paddock: “Non ho mai tirato così forte dal primo all’ultimo giro. Ad ogni curva ero al limite. La bestia che è in me si è risvegliata. Ho rischiato di cadere e in una curva e ho pensato che era meglio fare terzo. Ma poi è tornata fuori la voglia di lottare e così ho fatto secondo. Ci manca velocità sul rettilineo, ma in curva siamo forti”.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here