Fiat e Ferrari insieme al 90%. La casa del Lingotto acquista altre azioni da Abu Dhabi

FIAT FERRARI – Il 3 marzo scorso, giorno dell’inaugurazione del Salone dell’Auto di Ginevra 2011, Fiat S.p.A ha acquistato un ulteriore 5% della proprietà Ferrari, passando così a controllare il 90% della casa automobilistica di Maranello. L’operazione non è ancora stata ufficializzata, ma è stata descritta dal quotidiano IlSole24Ore.

Nello specifico, con quest’operazione Fiat S.p.A., dopo mesi di trattative e di attente analisi, ha acquistato 400.000 azioni, spendendo 122,4 milioni di euro: il pacchetto era prima detenuto da Mubadala, il fondo d’investimento arabo di Abu Dhabi. Attualmente, dunque, la proprietà di Ferrari è prettamente italiana: il restante 10%, infatti, è posseduto da Piero Ferrari, figlio del fondatore dell’azienda di Maranello, il Drake, e fratellastro del più noto Dino Ferrari.

Quest’operazione, quindi, sembra smentire le voci malevoli di alcuni mesi fa, che parlavano  della possibilità che il Gruppo del Lingotto fosse interessato a cedere parte delle proprie quote Ferrari: per ora, la casa automobilistica italiana rimane una società anonima e non è quotata in Borsa, ma non si esclude, tuttavia, che Sergio Marchionne voglia introdurre il brand del Cavallino nel mercato azionario, anche se contro la ferma opposizione del presidente Luca Cordero di Montezemolo.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here