Aggiornamenti disastro Giappone: Allarme nucleare e tsunami un dramma senza tregua

DISASTRO NUCLEARE GIAPPONE – Il terrore di un disastro nucleare dopo il collasso generato dallo tsunami si è impossessato del Giappone. E non solo. Gli esperti di tutto il mondo si affannano nel cercare di capire gli effetti a medio-lungo termine che potranno produrre i guasti dell’impianto nucleare di Fukushima, causati dal violento terremoto e conseguente tsunami di pochi giorni fa. Dalle prime stime sembrerebbe che finora i danni causati dal reattore nipponico non sono minimamente paragonabili a quelli accaduti nella centrale russa di Chernobyl del 1986. Ma la situazione purtroppo è in divenire e, per accertare possibile problemi alle persone, dovuti alle fuoriuscite di radiazioni, ci vorranno sicuramente molti anni. Sembra sia stato accertato che in 25 anni sono più di un milione le persone morte per le emissioni nocive del dopo Chernobyl.  

Non possiamo certo parlare di una nuova Hiroshima e Nakasaki per il Paese del Sol Levante, ma il terremoto, lo tsunami e i conseguenti problemi “atomici” fanno tornare alla mente i momenti più brutti della storia del Paese.  

Il tasso di radioattività in queste ultime ore si è alzato velocemente. I tecnici impegnati nel tentativo di raffreddare l’impianto sono stati fatti uscire per qualche ora, poi sono rientrati. Si temono ulteriori danni. Ieri c’era stata un’esplosione al reattore 4 e un incendio poi domato. E’ stata ordinata l’evacuazione per 30 km intorno all’impianto.

Il commissario europeo per l’Energia, Guenther Oettinger  si è detto nuovamente molto preoccupato dalla situazione nella centrale nucleare giapponese di Fukushima, una “vera catastrofe”, ribadendo che la situazione non sembra affatto sotto controllo. “Si può dire che questa centrale non è più controllata, non c’è più chi la controlla”, ha spiegato Oettinger dinanzi alla Commissione per l’energia del Parlamento europeo a Bruxelles. Già ieri Oettinger aveva parlato di uno scenario “apocalittico”. “I giapponesi lavorano con pompe anti-incendio, si prova a gettare acqua con idranti, non si sa più come venirne fuori”.

Giappone in ginocchio

C’è la possibilità quindi che nelle prossime ore la situazione peggiori ulteriormente.

Fonte: DirettaNews.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here