Moto Piaggio: chiude stabilimento spagnolo, Roberto Colaninno sposta produzione in Italia

MOTO PIAGGIO – Il gruppo Piaggio ha deciso di chiudere i battenti dello stabilimento Derbi di Martorelles, a Barcellona, per trasferire la sua produzione in Italia, secondo il progetto che Roberto Colaninno stesso aveva anticipato in occasione degli Investor Days tenutisi in ottobre.

La fabbrica, formalmente di proprietà di Nacional Motor S.A.U., a sua volta controllata appunto del gruppo Piaggio, dava lavoro a circa 240 dipendenti che ora attendono di incontrare i rappresentanti del management per conoscere modalità e tempistiche di una chiusura che dovrebbe garantire un riassetto produttivo a livello europeo del costruttore di Pontedera e un contemporaneo rafforzamento del marchio spagnolo Derbi e dei suoi prodotti.

Un duro colpo per i metalmeccanici spagnoli che, dopo la chiusura del polo produttivo Yamaha nei mesi passati, ora dovrà fronteggiare centinaia di licenziamenti in un solo colpo.

L’unica nota positiva potrebbe essere il fatto che lo spostamento della produzione nel Bel Paese potrebbe essere fonte di nuova occupazione nella nostra penisola, mostrando così che l’industria motoristica italiana sia capace di fronteggiare la grave recessione economica che ha messo in crisi molte aziende del settore, come Moto Morini, la cui asta di vendita avverrà a giorni.

C’è già stato un incontro tra il consiglio di fabbrica di Derbi e i vertici manageriali del Gruppo di Pontedera per capire quali siano le intenzioni di Piaggio. La fabbrica di Martorelles finora non ha presentato nessun ERE (Expediente de Regulacion de Empleo), ovvero la procedura di licenziamento collettivo per cause economiche, cosa che invece è avvenuta qualche settimana fa con Yamaha, che ha lasciato la Spagna, chiudendo lo stabilimento in terra iberica per trasferire la produzione in Francia.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here