Vip auto: una Lincoln Aviator per il Pallone d’Oro Luis Figo

Luis Figo 

LUIS FIGO E LA LINCOLN AVIATOR – Campioni dentro e fuori dal campo, questo è uno degli obiettivi di tutti i giocatori, ma questo e quello che è riuscito a fare Luis Figo. Da sempre uno dei giocatori più amati dai tifosi, ma anche odiato da quelli delle squadre che ha lasciato. Tutti ricorderanno la testa di un maiale lanciata in campo (per offenderlo) in un famoso Barcellona-Real Madrid dopo il suo passaggio dai blancos agli azulgrana.

Lincoln Aviator

Un grande campione pretende una grande autovettura, quella preferita da Figo è la Lincoln Aviator. Un Suv potente ma preciso, capace di ottenere ottime prestazioni anche su strada. Il modello principale vanta un motore V8 4600, gomme 265/60/18, omologato come vettura da 7 posti, interni in pelle, navigatore satellitare, televisione e sensori parcheggio.

Figo ha passato 20 anni a correre sui campi di quattro paesi diversi. In Portogallo l’esordio nel 1989 con lo Sporting Lisbona, poi il passaggio al Barcellona in Spagna nel 1995. Nel 2000 il contestatissimo passaggio al Real Madrid, seguito dalla sua ultima esperienza in Italia con la maglia dell’Inter di Leonardo. Figo è stato un centrocampista moderno, in grado di giocare sia sulla corsia esterna che come trequartista. Il cambio di passo e un piede perfetto per crossare, abbinato ad un fisico importante, sono state le sue migliori caratteristiche.

Le stesse qualità dell’Aviator, una macchina che abbina un grande peso specifico a una velocità impressionante. Una macchina elegante, da leader, come lo era sul campo il portoghese, passato ora dietro la scrivania a fare il dirigente.

Figo all’Inter ha segnato l’inizio di un ciclo importante, ancora in corso, perché a tutt’oggi lavora ancora per la beneamata (termine coniato dal grande Gianni Brera per indicare la squadra nerazzurra) e guida per le vie di Milano la sua bellissima Lincoln Aviator.

Matteo Fantozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here