Lamborghini Murcielago per Michael Essien: supercar italiana per il famoso centrocampista del Chelsea

LAMBORGHINI MURCIELAGO-MICHAEL ESSIEN – Un uomo si vede dalla sua automobile? I suoi gusti in fatto di motori possono dirci molto di più di quello che sembra. E’ il caso di Michael Essien centrocampsita del Chelsea e proprietario di una bellissima Lamborghini Murcièlago.

Il ghanese è arrivato in Inghilterra solo nel 2005, dopo essersi affermato ad altissimi livelli in Francia, prima col Bastia e poi con il Lione. In Italia lo ricordano molto bene i tifosi della Juventus, che uscirono in un ottavo di finale di Champions League a causa di un suo goal.

Centrocampista duttile può giocare su entrambe le corsie con ottimi risultati. Ha nel cambio di passo il suo punto forte e sotto porta è spietato (lo dimostrano i sedici goal realizzati da quando è un blues). Il suo arrivo fu un record al tempo: 26 milioni di euro più il cartellino di Tiago. Sembrava si trattasse di un esborso eccessivo che fu poi però giustificato dai fatti.

La sua automobile è una di quelle da far girare la testa. La Lamborghini Murcièlago è stata progettata da Luc Donckerwolke e introdotta sul mercato al posto della Diablo nel 2002.

Il suo nome deriva da quello di un toro dell’allevamento di Joaquin del Val de Navarra. Come il suo proprietario abbina scatto e potenza alle sue prestazioni. La sua velocità infatti è data anche da un sofisticato sistema aerodinamico: spoiler posteriore orientabile fino a 70°, specchietti retrovisori ripiegabili e prese d’aria laterali. Velocità dichiarata oltre i 330 km/h e accelerazione da 0 a 100 in 3,8 secondi.

Non che Essien abbia queste capacità dinamiche, ma anche lui viene ricordato per le sue galoppate sulla fascia. Spesso è stato considerato il giocatore più veloce della Premier League, insieme al suo amico Wright-Philipps. Ma Michael non è solo fisico, ma anche tecnica. Il suo modo di portare palla è incredibile, anche per come riesce a gestirlo in mezzo alle difficoltà.

La stessa cosa della Murcièlago che negli anni si è guadagnata grandissima credibilità, diventando la macchina di prestigiosi film. Come nell’ultimo capitolo di ‘Batman’, ‘Il Cavaliere oscuro’, di Christopher Nolan, o anche nel ‘Transporter: Extreme’ di Luc Besson e Robert Mark Kamen dove è apparsa in versione roadster.

Una macchina da favola per un giocatore importante, un connubio spesso visto nel calcio moderno.

Matteo Fantozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here