NUOVA CHRYSLER 200 – La prima volta di uno spot dalla lunghezza record (ben due minuti) al Super Bowl americano; la prima volta della superstar di Detroit Eminem come testimonial di uno spot pubblicitario e la prima volta di una sua canzone come colonna di uno spot: √® stata all’insegna delle novit√† la presenza della Chrysler al Super Bowl 2011. Alla finalissima del campionato di football americano, che conta su oltre 100 milioni di telespettatori nel mondo, la Chrysler di Sergio Marchionne ha presentato, con uno spot da record, la campagna pubblicitaria della sua nuova auto, la Chrysler 200, con lo slogan ¬´Imported from Detroit¬ª.

La scelta di Eminem di partecipare all’iniziativa del gruppo guidato da Marchionne – fanno notare alla Chrysler – √® stata dettata dal fortissimo legame con la sua citt√† e il desiderio di rilanciarla nel mondo. Da parte sua – spiega la casa di Detroit – la Chrysler ha scelto Eminem, cantante di Detroit di fama internazionale, e la sua canzone “Lose Yourself”, per il messaggio contenuto: la volont√† permette di raggiungere ogni obiettivo, il fallimento non √® contemplato, la stessa grinta e determinazione che – sottolinea la casa guidata da Marchionne – hanno dimostrato il marchio Chrysler, la societ√† e i suoi dipendenti. Il messaggio dello spot “Born of Fire” √® che “non occorre attraversare l’oceano per cercare la qualit√† e l’eleganza perch√© Chrysler √® l’alternativa americana alle vetture d’importazione”. Lo spot trasmesso nella finale pi√π attesa dello sport americano ha sei momenti forti: nella prima (senza musica e su immagini dei sobborghi di Detroit) una voce fuori campo si domanda come sia possibile costruire vetture di qualit√† in una citt√† come quella; quando parte la versione strumentale di “Lose Yourself (colonna sonora del film “8 mile” sulla vita di Eminem e inno della citt√† di Detroit), scorrono le immagini di alcuni di dettagli (gli occhi, il tatuaggio sul polso, ecc) che rivelano la presenza di Eminem. A quel punto la star arriva alla guida di una Chrysler 200, davanti a un teatro, scende dall’auto ed entra nella struttura dove, per “Lose Yourself”, per la prima volta viene interpretata da un coro Gospel. Lo spot si chiude con la battuta di Eminem: “Cos√¨ noi facciamo le cose a Detroit”. Lo spot – spiega la Casa di Detroit – vuole essere di forte impatto emotivo e vuole rendere omaggio alle radici industriali del gruppo, oltre che presentare la direzione presa dal marchio che sta per mettere sul mercato 16 modelli completamente nuovi o ampiamente rivisitati. Nella prima parte del filmato, quando la musica √® assente, una voce fuori campo si domanda come sia possibile costruire vetture di qualit√† in una citt√† come questa¬ø Intanto scorrono immagini dei sobborghi di Detroit. ” Inaspettata parte la musica di “Lose Yourself” (versione strumentale) che il pubblico internazionale riconosce subito anche perch√© colonna sonora del film “8 mile” sulla vita di Eminem, ormai divenuta l’inno della citt√† di Detroit.

Ansa