CONDIVIDI

HONDA SH300I РHonda ha presentato il nuovo SH300i all’Eicma di Milano. Il suo scooter è il modello di riferimento del segmento perché con buona pace della concorrenza, si vende tanto e, soprattutto, si vende più degli altri. Per l’anno prossimo la lista delle novità pensate per l’SH è davvero ricca. La sue caratteristiche chiave, potenza e maneggevolezza, si sono ulteriormente evolute: il motore da 280cm3 è coadiuvato da un telaio a semi doppia culla tubolare in acciaio ora migliore, per assicurare confort e sicurezza sia alle alte velocità, sia nella marcia a pieno carico (massimo 180 kg).

Il monocilindrico Honda ha una potenza di oltre 27 cavalli è una coppia robusta che asseconda prontamente l’impiego del comando del gas grazie all’iniezione elettronica Honda PGM-FI. Questo connubio si riflette anche sull’efficienza dello scooter, capace di un autonomia di oltre 250 e di raggiungere i 30,6 Km/L. Il serbatoio contiene nove litri di carburante.

La ciclistica è segnata da l’impiego delle ruote in alluminio pressofuso da 16″ per entrambi i cerchi. Inoltre, al posteriore, l’SH ora adotta un pneumatico radiale con tecnologia monospirale (dimensioni 110/70 – 16 all’anteriore, 130/70R – 16 al posteriore). Le sospensioni sono di derivazione motociclistica: all’anteriore la forcella telescopica ha un’escursione di 35mm; al posteriore il forcellone in lega leggera “lavora” con due ammortizzatori, e la sensazione di sicurezza permessa anche dal sistema “floating link” è cresciuta.

L’impianto frenante offre anche la soluzione dell’azione combinata con l’intervento di entrambi i dischi (da 256 mm con pinza a tre pistoncini all’anteriore e da 256 mm con pinza a pistoncino singolo al posteriore), ma può lavorare anche in sintonia con l’ABS previsto nella versione SH 300I C-ABS. L’SH ha un’altezza della sella di soli 785mm, un interasse di 1.422mm, pesa 167 kg (170 la versione con ABS), la pedana poggia piedi piatta e il manubrio è capace di ruotare sul suo asse fino a 43°.

Gli accessori disponibili a richiesta sono: il cupolino in policarbonato per una maggiore protezione, il kit antifurto con allarme Honda Averto (sirena potenza 118dB), il bauletto portaoggetti da 35 litri in tinta, il telo per esterni traspirante o due caschi jet, la borsa interna nera in nylon da 15 a 25 litri, il kit manopole riscaldate e il telo isolante e impermeabile per riparare il pilota in caso di freddo o intemperie.

Infine, le colorazioni nel 2011 saranno cinque con l’ingresso di tre novità:

– Moondust Silver Metallic (nuovo);

– Satin Blue Metallic (nuovo);

– Pearl Pacific Blue (nuovo);

– Pearl Nightstar Balck;

– Pearl Cool White.

Nextmoto.it