CONDIVIDI

ECCLESTONE RACCONTA L’AGGRESSIONE – Come √® possibile vedere dalla fotografia, Bernie Ecclestone √® uscito abbastanza malconcio dall’agguato teppistico subito alcuni giorni fa, davanti al quartier generale della sua societ√†, nella zona londinese di Knightsbridge. Il patron della Formula 1 ha pure perso conoscenza per i calci alla testa sferrati dai giovani che lo hanno rapinato.

¬†Ora ha un occhio nero e ancora molti dolori: “E’ stato del tutto stupido e gratuito, gli avrei consegnato tutto senza bisogno di picchiarmi”, ha commentato.

Alla sua fidanzata, la trentunenne brasiliana Fabiana Flosi, i¬†banditi hanno strappato gli orecchini. Ma Ecclestone ha smentito che i rapinatori abbiano fatto un bottino di 200mila euro: “Non vado mai in giro con molti contanti, n√© con gioielli di valore. Hanno solo preso i nostri orologi e poco altro”.

L’ottantenne magnate ha ricostruito i momenti che hanno preceduto l’aggressione. “Ho posteggiato la mia vettura e all’improvviso sono stato aggredito da quattro ragazzi, non ho avuto il tempo di avere paura n√© di reagire – ha spiegato Ecclestone -, mentre ero a terra ho sentito Fabiana urlare e chiedere aiuto, sono stato colpito con pugni e calci alla testa e ho perso conoscenza. Quando mi sono ripreso, c’era sangue dappertutto, mi usciva dalla testa, ma √® andata bene, sono stato fortunato”.

Poche ore dopo il ricovero in ospedale per trauma cranico Bernie è tornato a lavoro.

l.c.

Il boss provocatoriamente è tornato a lavoro appena poche ore dopo il ricovero in ospedale per trauma cranico.

“√à orribile come possano picchiare cos√¨ un uomo di questa et√†”, ha affermato sconcertata la figlia Tamara.