Gp Abu Dhabi, Webber e Red Bull temono per il mondiale

GP ABU DHABI РUna stagione con i fiocchi e un finale da incubo per Mark Webber. Il pilota della Red Bull non è riuscito a classificarsi oltre la quinta posizione e nell’ultimo appuntamento di questa stagione 2010 partirà alle spalle della McLaren di Jenson Button e di quelle di tutti i suoi avversari nella corsa al titolo iridato. Un brutto colpo per colui che nel corso dell’anno ha commesso meno errori e forse meriterebbe maggiormente questo mondiale. Su questo aspetto si potrebbe discutere per ore, certo è, che se c’era un weekend in cui doveva andare male per il povero Webber, non doveva essere questo. Per il veterano del gruppo però, il finale di questo campionato da brivido, è ancora tutto da scrivere…

GP ABU DHABI F1. Impossibile fare un pronostico sul gran premio di Abu Dhabi, ultima gara del calendario 2010 di Formula1. Questo il parere di Mark Webber, il pilota della Red Bull che da favorito alla lotta con il leader della classifica Fernando Alonso, in qualifica è finito a chiudere la top five e domenica partirà alle spalle della McLaren di Jenson Button. Oddio, un pronostico si potrebbe anche azzardare, dal momento che tra i quattro litiganti, quello più prossimo a godere visto come si sono posizionati gli avversari, sembrerebbe lo spagnolo della Ferrari. Considerando però che il duo della McLaren ha deciso di risvegliarsi proprio nell’ultima gara, in effetti quest’ultima tappa potrebbe riservare ulteriori sorprese. Alla faccia di chi a inizio stagione lamentava la mancanza di spettacolo!

RED BULL RACING. Con la coppia del beverone divisa alla partenza, per Alonso la strada è già mezza spianata, in più c’è Hamilton, che potrebbe migliorare ulteriormente la posizione del ferrarista. Quello con maggior responsabilità addosso sarà dunque il povero Webber, che dovrà per forza acchiappare e superare il pilota di Oviedo o, in alternativa, recitare una makumba affinché il suo rivale non arrivi al traguardo. Nonostante il quadro grigio, Webber è comunque ottimista e sicuro che ci sono ancora diverse porte aperte per ognuno dei quattro pretendenti al titolo.

MARK WEBBER. “Difficile prevedere il finale di questa stagione”, ha dichiarato il pilota della Red Bull, che in gara avrà bisogno di nove punti di vantaggio su Alonso per laurearsi campione del mondo. “Non mi aspettavo un quinto posto nelle qualifiche”, ha poi proseguito Webber, che ha ammesso di non essere stato sufficientemente veloce. “Pensavo mi sarei piazzato meglio, ma le cose sono andate così. Le Q1 e le Q2 sono andate bene: purtroppo la sessione cruciale invece non è andata come avevamo sperato; peccato. Alla fine, se anche avessi conquistato la pole, non sarei comunque ancora campione del mondo. Con il mio quinto posto sono in una posizione in cui posso sfruttare ogni eventuale sfortuna altrui. Quindi aspettiamo e vediamo come andrà”.

Derapate.it



Altre Notizie