Legge 104 auto per handicap: agevolazioni per acquistare auto nuove e usate

AUTO PER HANDICAP LEGGE 104 РLa legge 104/92 riguarda l’assistenza, l’integrazione e i diritti delle persone handicappate. Si tratta di una legge quadro che garantisce l’autonomia della persona con handicap, cercando di integrarla, il più possibile, all’interno della società, intesa come famiglia, scuola e lavoro. Per quanto riguarda la mobilità, la legge 104 prevede anche delle agevolazioni per l’acquisto di auto nuove e auto usate, per tutti coloro che abbiano delle serie difficoltà di deambulazione, fisica ma anche psichica, e comunque a tutti che abbiano avuto indennità di accompagnamento.

Agevolazioni per l’acquisto

Le agevolazioni per l’acquisto, di cui alla legge 104, riguardano le moto e le motocarrozzette; gli autoveicoli o motoveicoli, con esenzione sul bollo auto purché di cilindrata non superiore ai 2.000 cc, per benzina, e di 2.800 cc, se diesel. In aggiunta gli Autocaravan, ma solo per la detrazione Irpef del 19%

Se il disabile è titolare di redditi propri, per un importo superiore a 2.840,51 Euro, il documento di spesa deve essere intestato a lui. Se, invece, è a carico, il documento può essere anche intestato ad un familiare.

Disabili ammessi alle agevolazioni auto

Nel corso degli anni, l’area delle persone con handicap è stata notevolmente ampliata. Nel particolare, forniamo le categorie delle persone interessate a ricevere dette agevolazioni:

sono i non vedenti e i sordomuti. Per i primi, anche con un residuo visivo non superiore ad un decimo per entrambi gli occhi. Per i secondi, sordi dalla nascita o prima dell’apprendimento della lingua parlata.

Poi ci sono i disabili con handicap psichico e titolari di indennità di accompagnamento. I disabili con grave limitazione alla deambulazione; i disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

Come acquistare auto nuove o usate

I disabili hanno diritto ad una detrazione pari al 19% del valore del veicolo e riguardano tutte le autovetture, nuove o usate. La detrazione riguarda un solo veicolo nel corso di quattro anni e nei limiti di un importo pari a 18.075,99 Euro. È possibile riottenere il beneficio se il veicolo è cancellato dal PRA. Anche le spese di adattamento del veicolo possono usufruire di un abbattimento del 19% del suo valore. L’intero importo si può frazionare per i quattro anni concessi dalla legge oppure scegliere di utilizzarlo del tutto nel primo anno.

Esenzione del pagamento del bollo

Il bollo auto non si paga nel caso in cui la vettura sia inferiore ai 2.000 cc benzina, oppure 2.800 cc diesel. L’IVA è agevolata al 4% su tutto. Il bollo è esente anche quando l’auto è intestata al disabile oppure ad un familiare di cui egli sia fisicamente a carico. Gli uffici cui rivolgersi sono quelli regionali oppure presso l’Agenzia per le Entrate.

Allaguida.it

Tags:



Altre Notizie