MotoGP Qatar, Direzione Gara: “Se piove decidono i piloti”

Pioggia sul circuito di Losail

Pioggia sul circuito di Losail (©Getty Images)

Sotto i riflettori del Qatar comincia il Motomondiale 2017 e la pioggia potrebbe riservare sorprese. La MotoGP  potrebbe ritrovarsi davanti ad una situazione difficile in caso di maltempo. La Dorna ha decretato via libera per correre in notturna a Losail, anche in caso di pioggia. Ma il direttore di gara Mike Webb sembra fare un passettino indietro: saranno i piloti a decidere.

Sembra strano immaginare la pioggia nel deserto, ma già ha rovinato i test di Moto2 e Moto3 pochi giorni fa. In tempi di clima impazzito la classe cadetta e quella intermedia possono mettersi l’anima in pace: le gare salteranno in caso di meteo sfavorevole. Ma la MotoGP potrebbe ritrovarsi a decidere all’ultimo momento, facendo i conti con eventuali scenari contrastanti fra chi deciderà di correre e chi no.

Gli ufficiali della Direzione gara Loris Capirossi e Franco Uncini hanno testato sul circuito di Losail in condizioni di bagnato. La loro conclusione è che si può gareggiare in condizioni di bagnato e sotto la luce artificiale. Ma il direttore di gara Mike Webb ci tiene a precisare che la decisione finale toccherà ai piloti. “Uncini e Capirossi hanno fatto un test di notte con la pista completamente bagnata e la loro conclusione è che non è impossibile correre”, ha spiegato in un’intervista a MCN.

Ma non vuol dire che si rischierà a tutti i costi, l’incolumità dei piloti viene prima dello spettacolo. “Non è una decisione finale, abbiamo però detto ai team di prepararsi a un eventuale test sul bagnato, che è quello che ci hanno chiesto i piloti. Non si correrà sul bagnato finché ogni pilota non abbia provato in quelle condizioni e abbia dato il suo ok”. La differenza dovrà farla Michelin che qui non ha mai portato gomme da bagnato. Le previsioni del meteo cosa dicono? Tempo incerto nel week-end.

Luigi Ciamburro

 

 

Tags:

Altre Notizie