Fernando Alonso: Senna e Prost annoiavano

Fernando Alonso (©Getty Images)

Fernando Alonso ha conosciuto il suo momento di gloria sul crepuscolo dell’Era Schumacher. Lo spagnolo ha conquistato 2 titoli mondiali, nel 2005 e nel 2006 a bordo della Renault guidata all’epoca da Flavio Briatore, suo mentore. L’asturiano nella sua carriera ha vestito anche la tuta della Ferrari (2010-2014), lottando per il titolo in 3 occasioni (2010, 2012 e 2013).

Fernando Alonso attualmente vive una situazione difficile alla McLaren, dove ha trovato una vettura lontana parente di quella che solo qualche stagione fa lottava costantemente per il mondiale. Come riportato da “motorsport.com” però sembra non aver perso il proprio spirito critico.

Lo spagnolo, infatti, si scaglia contro i nuovi regolamenti che a suo dire hanno peggiorato il mondo della Formula 1. Incredibilmente però il 2 volte campione del mondo paragona questo momento storico ai tanto osannati anni ’80 in cui correvano Senna e Prost e non ha propriamente parole al miele: “All’epoca c’erano solo 4 vetture veramente competitive e tra ogni monoposto c’era uno scarto di 25 secondi. La scarsa affidabilità inoltre faceva si che almeno 10 auto a gara non tagliavano il traguardo”.

Alonso è fiducioso per il 2017

L’ex Ferrari crede che il miglior periodo per la Formula 1 sia stato all’inizio degli anni 2000 e prova anche a dare una chiave di lettura a tutto questo: “Gli spettatori stanno diminuendo proprio come negli anni ’80, quando Prost e Senna erano costretti a pensare a risparmiare carburante e pneumatici. All’inizio degli anni 2000 c’erano tanti costruttori presenti in griglia e questo quello che ha fatto la differenza, poi i costi sono diventati proibitivi ed alcuni hanno abbandonato”.

Lo spagnolo appare soprattutto poco eccitato per queste monoposto moderne. Fernando Alonso, infatti, ha affermato di sentirsi troppo spesso quasi alla guida di una GT e non di un bolide avveniristico come invece gli accadeva prima. Poi un rapido passaggio sui piloti che si ritirano: “Quando corri sei sommerso dalla critiche, poi appena ti ritiri vieni idolatrato. Hamilton e Vettel quando lasceranno verranno presi come punti di riferimento da chi oggi fa Kart”.

Il pilota McLaren però sembra essere fiducioso per le nuove regole che investiranno il campionato 2017. Fernando Alonso, infatti, ritiene che se riusciranno a sfruttare adeguatamente i nuovi regolamenti si potrà avere di nuovo spettacolo in pista e quindi richiamare sugli spalti quella fetta di pubblico che in questi ultimi anni si era persa.

Antonio Russo

Tags:

Altre Notizie