Nicolò Bulega: “Non ci sarà mai un altro Valentino Rossi”

Valentino Rossi e Nicolò Bulega

Valentino Rossi e Nicolò Bulega (©Getty Images)

Nicolò Bulega è sicuramente uno dei talenti italiani più interessanti del Motomondiale. Al primo anno in Moto3 ha sfiorato il ‘titolo’ di Rookie of the Year e mostrato di saperci fare.

Per il 2017 il pilota di Montecchio Emilia punta a lottare costantemente per il podio e a vincere la sua prima gara nel Motomondiale. Su di lui ci sono tante aspettative e chissà se magari potrà persino giocarsi il titolo.  Il 17enne della VR46 Riders Academy è indicato come uno dei più promettenti talenti del Motomondiale e dunque immaginarlo davanti non è affatto utopia. Anzi, speriamo che lui e gli altri italiani ci regalino gioie.

Nicolò Bulega su Valentino Rossi

Nicolò Bulega, essendo all’interno della VR46 Riders Academy, ha la possibilità di confrontarsi spesso con Valentino Rossi. Il Dottore si allena con i ragazzi al Ranch e in palestra, li consiglia e aiuta. E’ una sorta di maestro per loro, ma anche un fratello maggiore. Sicuramente il supporto di un nove volte campione del mondo, tuttora competitivo, può fare la differenza.

C’è chi ha paragonato Bulega a Rossi, un confronto al momento molto azzardato visto che si parla di un pilota giovanissimo e di una leggenda del motociclismo. Nell’intervista concessa a Motorsprint il rider dello Sky Racing Team VR46 si è così espresso sul tema: “Il paragone con Rossi è impegnativo, ma è sempre meglio essere accostati a un pilota forte piuttosto che a uno scarso. Io, però, sono il primo a sapere che un altro Valentino Rossi non esisterà mai, e allora lavoro per creare il mio percorso”.

Il ragazzo è onorato dell’accostamento, ma resta umile e vola basso. Rossi di lui ha detto: “A volte guida Bulega, in altri casi va in pista il lato ‘ignorante’ che c’è in lui”. Nicolò spiega questa frase utilizzata dal Dottore: “In pista sono deciso, ho pochi fronzoli. Se devo passarti, non ci penso due volte e non chiedo il permesso. Detto questo, ogni parola e ogni curva di Valentino sono una lezione. Non è lui che deve venire a darti un consiglio, sei tu che devi osservarlo e imparare qualcosa ogni volta. E il suo amore per la moto è contagioso”.

Anche se Bulega sarà certamente tra i protagonisti del prossimo campionato, lui vede altri connazionali in pole position per il titolo della classe minore del Motomondiale. Ecco il suo commento sul tema: “Secondo me Enea Bastianini è il favorito per il titolo delle Moto3. E non dimentico Fenati: è competitivo, avrà una buona moto e sarà spinto dalla voglia di rivincita”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)

Altre Notizie